Sitimoderni Sitimoderni

Smartworking: il tuo ufficio domestico

Previos Post

Da quando lavoro in proprio nel mio soho (small office, home office) ho iniziato a scrutare i dettagli della vita lavorativa di ufficio. Non in tutti i contesti si respira quell’atmosfera frizzante e cameratesca che mi fa rimpiangere i tempi in cui ero gomito a gomito con i colleghi in un open space, dove la personalizzazione delle scrivanie è una costante. Non cè postazione di un grande ufficio che non sia circondata da foto di amici, disegni di bimbi, come per dire “questo spazio è mio!”.

Nell’uffico domestico le regole cambiano. Non è marcare il territorio, l’esigenza, bensì difendersi dalle intrusioni. L’home office dovrebbe essere un compound corazzato contro le interferenze familiari, le incursioni dei bambini, le fonti di distrazione che in ufficio vero, non sarebbero così a portata di mano. Te lo dice un ex disordinato, solo attraverso una professionale organizzazione sarai ripagato in termini di produttività.

“PIU’ COMFORT PIU’ PRODUTTIVITA’ PIU’ INCASSI”

La camera dedicata ti permette quando è sera il momento di staccare, insieme alla porta si chiude alle spalle la giornata di lavoro e la casa torna ad essere il luogo della libertà privata. Pensate a me informatico tra cavi e alimentatori, poter convogliare in un unico ambiente l’attrezzatura necessaria al lavoro evitando dispersioni e intralci.

Infine piccolo consiglio usate il legno come  arredamento meglio evitare le scrivanie in vetro

 

 

Previos Post Share Post :

More Posts

Lascia un commento

WhatsApp chat